Archive For The “Debito/Credito” Category

LA MONETA NUDA. DA MEZZO DI SCAMBIO A CREATRICE DI LEGAMI SOCIALI

By |

LA MONETA NUDA. DA MEZZO DI SCAMBIO A CREATRICE DI LEGAMI SOCIALI

  “Le risorse sono pochissime dati i vincoli di bilancio. Il Pil è migliorato ma non in modo tale da allentarli in modo significativo“. Lo ha detto il ministro dell’economia Pier Carlo Padoan, parlando della legge di bilancio 2018. E, infatti, “L’avanzo primario [che avviene quando lo Stato ricava dalle tasse più di quanto spende,…

Read more »

LA RARITA’ CHE FA CAPOLINO: L’AMBIZIONE ETICA DELLA MONETA IN UN’OPERA EUROPEISTA

By |

LA RARITA’ CHE FA CAPOLINO: L’AMBIZIONE ETICA DELLA MONETA IN UN’OPERA EUROPEISTA

Raramente si possono trovare, tra le posizioni che sostengono che non sia essenziale abbandonare la moneta unica Europea per risolvere gli squilibri costitutivi che essa provoca, testi che prendono davvero le distanze dal concetto di moneta-merce. La moneta-merce (incarnata soprattutto nello strumento del credito-merce) risponde a logiche per cui essa perpetra le stesse patologie di cui…

Read more »

IL CRACK DELLE BANCHE ITALIANE: PRENDIAMO ESEMPIO DALLA PRIMA REPUBBLICA (E ANCHE DALLE SOCIETA’ ABORIGENE)

By |

IL CRACK DELLE BANCHE ITALIANE: PRENDIAMO ESEMPIO DALLA PRIMA REPUBBLICA (E ANCHE DALLE SOCIETA’ ABORIGENE)

E’ notizia di questi giorni l’avanzamento dell’inchiesta su Veneto Banca, con varie figure indagate per  ostacolo alla vigilanza, aggiotaggio e truffa.  Il crack dell’istituto di Montebelluna e altre banche Venete dovrebbe porre, oltre ai problemi di ricapitalizzazione che sanno ormai di pretesti per tirare avanti senza affrontare i reali problemi sistemici, una vera riflessione sulla filosofia…

Read more »

C’ERA UNA VOLTA IN GRECIA – L’ALLEGORIA DELLA TRAGEDIA GRECA RACCONTATA AI PIU’ PIGRI

By |

C’ERA UNA VOLTA IN GRECIA – L’ALLEGORIA DELLA TRAGEDIA GRECA RACCONTATA AI PIU’ PIGRI

  Ormai la macelleria sociale che sta avvenendo in Grecia non fa più notizia, ci siamo assuefatti. E’ stato a malapena riportato dai giornali il nuovo accordo con i creditori che prevede un nuovo taglio delle pensioni e l’abbassamento della soglia di esenzione dai redditi tra i 5.700 e i 6.000 euro dagli attuali 8.636….

Read more »